Masullo Medical Group

A cura del Dott. Vincenzo Masullo, tratta il problema della Calvizie ed il Trapianto Capelli.

Offerta Promozionale 200x200
 

Articolo Principale

Come stimolare l'allungamento dei capelli ed evitarne la caduta.

Scopriamo quali principi attivi possono aiutare le strutture pilifere a svilupparsi permettendo così la crescita del capello..


Come-stimolare-l'allungamento-dei-capelli-ed-evitarne-la-caduta

Tutti i capelli appartenenti alla nostra capigliatura seguono, come sappiamo, un ciclo composto da varie fasi: la prima fase, di crescita, è denominata fase anagen, ed è responsabile dello sviluppo di tutte le strutture pilifere, della crescita e del conseguente allungamento del capello; la seconda fase, detta catagen, è una fase di involuzione in cui il capello, allontanandosi dalla papilla pilifera e portandosi verso la superficie dell'epidermide, cade in uno stadio di riposo momentaneo; l'ultima fase, la cosiddetta fase telogen vede la caduta del capello che ormai non presenta più alcuna attività vitale e si distacca dal follicolo pilifero.

Una certa caduta di capelli, pertanto, risulta più che normale: ogni giorno infatti, perdiamo circa 50/100 capelli e se non ci accorgiamo di tale fenomeno è perchè i capelli non sono sincroni tra di loro ma si trovano rispettivamente in fasi diverse del ciclo vitale. Perciò, la quantità di capelli che cade viene per così dire "rimpiazzata" dai follicoli in fase anagen che quindi danno vita a nuovi capelli, permettendo in tal modo un continuo e impercettibile rinnovo della capigliatura.

Anche altre cause naturali possono essere responsabili della caduta dei capelli: le normali variazioni stagionali ad esempio, che comportano una perdita maggiore all'inizio dell'autunno, oppure l'invecchiamento. Esistono inoltre delle vere e proprie patologie associate alla caduta dei capelli, sia temporanee che irreversibili. Prima fra tutte è sicuramente l'alopecia androgenetica: essa causa un progressivo diradamento in alcune zone della capigliatura, soprattutto zona del vertice nella donna mentre nell'uomo è più generalizzata.

A causare il progressivo assottigliamento della papilla dermica e quindi del capello, sono i cosiddetti ormoni maschili, tra cui il principale è il testosterone: una volta che esso agisce, su follicoli geneticamente predisposti a subirne l'azione, parte un processo di miniaturizzazione e superficializzazione del capello che diventa più debole finchè non si stacca dal follicolo e cade.

Un'altra forma di caduta massiccia di capelli è rappresentata dal cosiddetto Telogen Effluvium (TE): esso può essere reversibile o meno, indica una perdita diffusa più o meno sull'intero cuoio capelluto ed è causato da uno stop nelle mitosi delle cellule del pelo, che quindi non si sviluppano più, il che tende ad invertire il rapporto tra la fase anagen (crescita) e telogen (caduta) del capello.

Possiamo in qualche modo stimolare l'allungamento dei capelli ed evitarne la caduta?

Studi recentissimi indicano che alcuni principi attivi possono aiutare le strutture pilifere a svilupparsi permettendo così la crescita del capello. Tra tali principi attivi ritroviamo il cosiddetto PDRN, un polidesossiribonucleotide, praticamente una frazione di DNA, utilizzato già normalmente per stimolare la cicatrizzazione delle ferite e rimarginare quindi i tessuti danneggiati.

Il poli-desossi-ribonucleotide promuove l'attivazione di determinati recettori di membrana, presenti anche sulle cellule della papilla dermica del capello, i quali vanno a stimolare fortemente l'attività dei fibroblasti, costituenti primari della papilla dermica stessa, rilasciando vari fattori di crescita e permettendo così lo sviluppo e l'allungamento dei capelli.

Per poter garantire una giusta crescita delle strutture pilifere diventa quindi necessario assicurare il giusto trofismo a tutto il tessuto connettivo vascolarizzato che racchiude la papilla dermica del capello nella sua fase anagen.

Anche un altro principio attivo, il Minoxidil, funziona nello stesso modo: esso, tramite il rilascio di adenosina (base azotata presente all'interno della cellula) stimola l'attivazione del recettore presente sulla papilla dermica andando a incrementare la quantità di diversi fattori di crescita, fondamentali per la crescita e responsabili del corretto trofismo del tessuto.

L'utilizzo di questi principi attivi, quindi, può rappresentare un sicuro aiuto nei casi di calvizie o consistenti perdite di capelli, sia stagionali che patologiche. E' stato scientificamente dimostrato che adoperando tali sostanze, si raggiungono livelli molto più alti sia nella produzione dei fibroblasti appartenenti alle papille dermiche, sia nella produzione di fattori di crescita: ciò provoca un diretto incremento della fase anagen, riscontrabile attraverso la maggiore crescita e il maggiore allungamento dei capelli.


Masullo Medical Group

Trapianto Capelli Napoli, Salerno, Roma
Centro Direzionale, Isola E7 Napoli Italia 800 14 55 23
Corso Garibaldi, 119 Salerno Italia 089 25 82 938
Via Degli Avignonesi, 16 Roma Italia 392 95 53 642