Masullo Medical Group

A cura del Dott. Vincenzo Masullo, tratta il problema della Calvizie ed il Trapianto Capelli.

Offerta Promozionale 200x200
 

Articolo Principale

Papille dermiche, la coltura e l'impianto delle cellule follicolari.

L'impianto delle cellule follicolari (FCI) si basa sulla capacità delle cellule di stimolare la formarzione e la crescita dei nuovi capelli.


Papille-dermiche,-la-coltura-e-l'impianto-delle-cellule-follicolari

Gli studi della biologia del capello hanno portato a conoscenze interessanti sulla funzione delle varie strutture del bulbo nella regolazione della sua attività ciclica, e di conseguenza a possibili applicazioni in campo diagnostico e terapeutico per la cura della calvizie.

L’evidenza del ruolo della papilla dermica nella crescita del capello è stata dimostrata in modo chiaro dagli esperimenti di microdissezione e coltivazione di piccolissimi gruppi di cellule simili a fibroblasti tratti dalla vibrissa di topo e dal follicolo pilifero umano.

La preparazione delle cellule dalla papilla dermica nel topo è relativamente semplice, molto più complesso è ottenere gruppi cellulari dalle papille dermiche del follicolo umano.

Estremamente importante per il successo dell’esperimento è stato il fatto che le cellule simili ai fibroblasti dalla papilla dermica umana in vivo si trovano in uno stato mitotico quiescente, sono resistenti ai meccanismi di apoptosi e quindi in grado di vivere per periodi estremamente lunghi, mentre in vitro sono grado di proliferare.

Ancora più determinante è che queste cellule coltivate di papilla dermica mantengono la loro capacità di proliferare una volta reimpiantate in un tessuto vivente.

La tecnica di microdissezione richiede procedimenti molto specifici, e operatori esperti.

I follicoli piliferi utilizzati per l’isolamento delle papille dermiche (follicoli prelevati normalmente durante il trapianto monobulbare di capelli) vengono scelti solo tra i bulbi in Anagen VI.

Le varie fasi della microdissezione presentano diversi gradi di difficoltà, dovuti alla delicatezza necessaria per manipolare strutture così piccole e delicate, e al rischio di contaminare la selezione delle cellule tipo fibroblasti della papilla dermica con altre cellule epiteliali della struttura bulbare.

Le papille dermiche isolate vengono poi immerse in capsule di Petri, contenenti uno speciale terreno di coltura arricchito con 2mm di Lglutamina, 20% di siero fetale di mucca, antibiotici per iniziare la fase di espansione cellulare e disposti in un incubatore a 37° C per sette giorni.

Il terreno viene arricchito in corrispondenza della prima fase di crescita, dopo 7-10 giorni mediamente.

L’espansione cellulare è normalmente completata nel giro di tre settimane.

La tecnica di dissezione ed espansione delle papille dermiche è alla base della nuovissima terapia chiamata Impianto delle cellule follicolari (Follicular Cell Implantation, FCI), nella quale le papille dermiche espanse dopo la coltivazione, vengono impiantate nelle aree del capillizio affette da alopecia androgenetica per indurre la formazione di migliaia di nuovi follicoli.

Strategie per l'impianto delle cellule follicolari (FCI - Follicular Cell Implantation)

L'impianto delle cellule follicolari (FCI) si basa sulla capacità delle cellule delle papille dermiche (PD) di stimolare la formarzione e la crescita dei nuovi capelli che si trovano nella parte inferiore dei follicoli piliferi.

Le cellule PD possono essere coltivate e moltiplicate in coltura in modo che un numero molto piccolo di cellule sia in grado di produrre follicoli sufficienti a coprire un intero cuoio capelluto calvo.

Al fine di produrre nuovi follicoli, due tipi di cellule devono essere presenti. 

I primi sono cheratinociti, cellula principale nel follicolo pilifero, e il secondo sono le cellule delle papille dermiche (PD) che si trovano nella parte superiore del derma appena al di sotto del follicolo pilifero.

Sembra che le cellule PD possono indurre i cheratinociti sovrastanti a formare follicoli piliferi.

Ci sono numerose tecniche proposte per la rigenerazione dei capelli che usano combinazioni di cellule che vengono impiantate nella pelle. 

Le due tecniche principali coinvolgono sia il trapianto di PD da sole nella pelle, o impiantate con cheratinociti. 

Queste tecniche possono essere utilizzate con o senza una matrice associata. Matrice che viene utilizzata per contribuire ad orientare i follicoli di nuova formazione.

Impianto di Papille Dermiche (PD) senza Cheratinociti.

  • Impiantando cellule PD da sole nel derma, ha la finalità attivare le cellule della pelle sovrastante (cheratinociti) per poi essere trasformate da normali cellule della pelle in follicoli piliferi.
    Questo metodo si chiama "NeoGenesi Follicolarei", in quanto i nuovi capelli Generano da cellule.
  • Le cellule delle papille dermiche vengono posizionate lungo i lati di follicoli miniaturizzati. Le cellule trapiantate indurrebbro i cheratinociti dei follicoli miniaturizzati a crescere in un capello terminale. Un potenziale vantaggio di questa tecnica è che i follicoli miniaturizzati esistenti presentano già la struttura adeguata e di orientamento per produrre una crescita con un aspetto naturale.

Impianto di Papille Dermiche (PD) con Cheratinocidi.

  • Una sospensione mista di cheratinociti e cellule in coltura PD vengono impiantate nella pelle.
  • Cellule cheratinociti e PD sono messi in coltura insieme tale che la formazione di capelli, totale o parziale avviene in una capsula di Petri.
    Questi peli cultura del vivaio, o "proto-peli", vengono poi impiantati nel paziente. 
    Il vantaggio di utilizzare un proto-capelli è che non ci sarebbe più controllo sulla direzione di crescita dei peli per l'orientamento strutturale del proto-capelli.

Impianto cellulare utilizzando una matrice.

  • Una variante delle tecniche sopra citate è quello di utilizzare una matrice per contribuire ad orientare le cellule impiantate. 
    La matrice può essere artificiale, composta da materiali di Dacron o potrebbe essere un composto biologico di collagene o di componenti di altri tessuti. 
    La matrice si comporterebbe come un patibolo per aiutare le cellule ad organizzarsi nel formare un follicolo. Se la matrice era filamentosa (come un capello) potrebbe aiutare a indirizzare la crescita di un follicolo in crescita. La matrice potrebbe essere utilizzata con le PD da sole o in combinazione con cheratinociti in coltura.

Con tutti i diversi approcci per la FCI (Impianto delle Cellule Follicolari), l'obiettivo è di combinare cheratinociti e cellule PD in modo efficiente e riproducibile, e di generare migliaia di follicoli dei capelli per comattere la calvizie.

In alcuni casi, le cellule sono combinate in vivo e la formazione di tutti i capelli deve avvenire nel corpo dopo l'impianto, mentre in altri, la formazione di alcuni capelli avviene nella cultura prima dell'impianto.


Masullo Medical Group

Trapianto Capelli Napoli, Salerno, Roma
Centro Direzionale, Isola E7 Napoli Italia 800 14 55 23
Corso Garibaldi, 119 Salerno Italia 089 25 82 938
Via Degli Avignonesi, 16 Roma Italia 392 95 53 642