Masullo Medical Group

A cura del Dott. Vincenzo Masullo, tratta il problema della Calvizie ed il Trapianto Capelli.

Offerta Promozionale 200x200
 

Articolo Principale

Il trapianto delle sopracciglia con tecnica FUE.

Un diverso utilizzo della tecnica FUE.


Il-trapianto-delle-sopracciglia-con-tecnica-FUE

Le sopracciglia svolgono una funzione fondamentale nel donare armonia e proporzionalità al viso di ognuno di noi. Conferiscono, inoltre, quell’intensità caratteristica allo sguardo, particolare questo che ci differenzia da tutti gli altri individui. Spesso però, guardandoci allo specchio, non siamo soddisfatti della forma delle nostre sopracciglia, del loro spessore o della loro foltezza e vorremmo che fosse possibile modificare questi parametri, per ottenere una perfetta “arcata sopraccigliare” che si allinei alle mode del momento, o semplicemente per ritrovare la sua forma originale.

Negli ultimi anni, infatti, è cresciuta la richiesta, sia da parte di donne che di uomini, di poter migliorare anche questa parte del corpo, importante perché fondamentale nel definire quella che può essere considerata la vera e propria “cornice” del volto.

L’unica strada per soddisfare questa nuova esigenza in maniera definitiva ma allo stesso tempo molto naturale, è ricorrere al trapianto di sopracciglia.

Questo intervento chirurgico richiama direttamente la tecnica FUE (Estrazione di Unità Follicolari) che si utilizza nel trapianto di capelli, poiché durante gli innesti nell’arcata sopraccigliare si utilizzano gli stessi bulbi che verrebbero usati in un normale trapianto di capelli.

In quali casi si può ricorrere al trapianto di sopracciglia?

  • In tutti quei casi in cui si vuole perfezionare il disegno, la forma o la foltezza delle proprie sopracciglia, anche solo per un puro desiderio estetico.
  • In tutti i casi di assenza totale o parziale di sopracciglia, causata da alopecia congenita.
  • Nel caso in cui si desidera “coprire” un tatuaggio permanente o un esito cicatriziale.
  • Nei casi di perdita di sopracciglia dovuta a ustioni, invecchiamento e traumi di varia origine. A tal proposito va ricordato che il trauma più frequente risulta essere quello provocato da eccessive e ripetute depilazioni.

Quale tecnica di trapianto si utilizza?

Come già accennato in precedenza, si tratta di un autotrapianto con tecnica FUE: le unità follicolari vengono prelevate singolarmente (il che permette che esse siano subito pronte per l’innesto), dalla parte bassa della nuca, zona in cui i capelli sono più sottili e quindi più simili alle sopracciglia. Per questo tipo di trapianto infatti, è preferibile utilizzare unità follicolari “monobulbari”, provviste cioè di un solo capello, in modo da ottenere un risultato più naturale possibile.

Il prelievo avviene, come nel trapianto di capelli, mediante l’utilizzo di un attrezzo chirurgico specifico chiamato punch, automatizzato o manuale, che effettua una sorta di carotaggio attorno al capello da prelevare, creando un solco (del diametro di appena 0,8mm) da cui poi verrà estratta l’unità usando delle semplici pinzette: dalla microscopica misura del foro risulta chiaro che questa metodica non comporta alcuna cicatrice permanente nella zona di prelievo.

La fase più importante dell’intero trapianto di sopracciglia è quella che riguarda le incisioni nell’arcata sopraccigliare, cioè i piccoli “fori” che andranno ad accogliere le unità follicolari da innestare. Per ottenere un buon risultato è fondamentale dare un’adeguata inclinazione e un corretto orientamento al bulbo che riempirà l’incisione, cosa che avviene solo se il chirurgo è in grado di rispettare determinati parametri.

L’incisione infatti, deve essere effettuata in maniera tangenziale rispetto alla pelle: solo in questo modo verranno seguiti sia la direzione che gli angoli opportuni e verrà assicurata la naturale curvatura tipica dei “peli” appartenenti a questa zona.

L’innesto avviene utilizzando delle semplicissime ma apposite pinzette con le quali si andrà ad “infilare” ogni bulbo in una diversa incisione. Inutile forse ricordare che anche in questo caso è fondamentale l’esperienza del chirurgo, il quale con una certa esperienza, si preoccuperà particolarmente di non maltrattare l’unità follicolare.

Quali sono i rischi di questo tipo di trapianto? E il post-intervento?

Non esiste alcun rischio per l’organismo, si tratta infatti di un autotrapianto per cui è scongiurata ogni forma di rigetto. Durante l’intervento la zona interessata, sia quella donatrice che quella ricevente, viene anestetizzata localmente per cui non si sentirà alcun dolore, né durante né dopo.

Si tratta di una leggera analgesia che, inoltre, verrà metabolizzata molto velocemente dall’organismo, nel giro di un paio d’ore. L’unico fastidio in cui si può incorrere nel post-intervento è l’eventuale comparsa di un edema nella zona interessata (gonfiore che però sparirà normalmente nel giro di qualche ora) e di qualche transitoria crosticina che può formarsi nei punti di innesto. Comunque, il paziente, dal momento in cui termina l’intervento, può ritenersi abilitato a compiere qualsiasi normale attività quotidiana, prestando ovviamente attenzione alle unità follicolari trapiantate.

Bisogna avere particolari requisiti per poter affrontare questo intervento?

Assolutamente no. Basta godere di buona salute.

Quali risultati ci si può aspettare da un trapianto di sopracciglia?

La parziale o totale ricostruzione dell’arcata sopraccigliare, a seconda dei casi e delle richieste del paziente.

Ovviamente il risultato finale dipende molto dalla situazione di partenza delle sopracciglia: è in base a questa infatti che il chirurgo progetta l’intero intervento e valuta il grado di infoltimento che si può ottenere. Come già evidenziato in precedenza, è davvero fondamentale per la buona riuscita dell’intervento che il chirurgo sia competente, e se vogliamo specializzato in questo settore così delicato della microchirurgia. E’ necessaria una particolare e precisa manualità del chirurgo, dote acquisibile solo con una forte esperienza sul campo.

Quali sono i tempi e i costi del trapianto di sopracciglia?

L’intero intervento dura al massimo un paio d’ore. Il costo totale dell’intervento è piuttosto relativo, dipende per lo più dal numero di unità follicolari da trapiantare per ottenere il risultato desiderato. Il prezzo fissato per ogni unità follicolare è di 4,00 euro.

La equipe Masullo Medical Group

Specializzata da anni nella tecnica FUE per l’autotrapianto dei capelli, può essere considerata tra le pioniere nel nostro Paese. Anni di esperienza sul campo hanno permesso l’acquisizione di quella capacità, quella manualità e quella sicurezza fondamentale per svolgere questo lavoro tanto minuzioso. Da un paio d’anni, vista anche la crescente richiesta, abbiamo rivolto la nostra attenzione anche al trapianto di sopracciglia, impegnadoci con la stessa forte passione per esaudire i desideri dei nostri pazienti anche in questo campo.


Masullo Medical Group

Trapianto Capelli Napoli, Salerno, Roma
Centro Direzionale, Isola E7 Napoli Italia 800 14 55 23
Corso Garibaldi, 119 Salerno Italia 089 25 82 938
Via Degli Avignonesi, 16 Roma Italia 392 95 53 642