Masullo Medical Group

A cura del Dott. Vincenzo Masullo, tratta il problema della Calvizie ed il Trapianto Capelli.

Offerta Promozionale 200x200
 

Invecchiamento di Pelle e Capelli, Cause e Rimedi.

Proprio come la pelle, anche i capelli subiscono l’azione del tempo e col passare degli anni tendono a perdere vitalità e lucentezza..


Invecchiamento-di-Pelle-e-Capelli,-Cause-e-Rimedi

L'invecchiamento della pelle o dei capelli è un processo naturale, fisiologico, che capita ad ogni individuo a prescindere dalla razza o dal sesso, ma che ha non poche ripercussioni anche a livello psicologico.

Cosi come mostrare una pelle sana, elastica, luminosa è importante per nascondere gli incalzanti segni del tempo, lo stesso vale per i capelli: possedere una chioma forte, lucente, folta, è sinonimo di salute e giovinezza, anche perché i capelli, essendo un po’ una cornice naturale del viso, ad impatto, sono i primi indicatori del benessere della persona.

L’invecchiamento cutaneo, tende a seccare la pelle e a minarne l’elasticità e la luminosità, provocando i cosiddetti "segni del tempo", mentre sul cuoio capelluto causa assottigliamento e successivo diradamento dei capelli.

Quali fattori causano l’invecchiamento Cutaneo di Pelle e Capelli?

Sono principalmente due i fattori che agiscono incessantemente sugli annessi cutanei e determinano, di conseguenza, una degenerazione delle cellule (processo che si manifesta sottoforma di rughe o macchie della pelle) o capelli secchi, spenti e deboli:

L'Invecchiamento Cellulare

Fenomeno fisiologico che dipende sia dall’ereditarietà (azioni ormonali) che (per la maggior parte) da altri fattori esterni come ad esempio i cambiamenti di temperatura, i raggi UV, l’ozono, l’inquinamento dell’aria e tutti gli altri fattori ambientali a cui noi tutti siamo normalmente sottoposti ogni giorno. Col passare del tempo, le cellule cutanee presentano già normalmente cicli vitali ridotti, e come se non bastasse, tutti questi agenti esterni dannosi favoriscono la produzione di radicali liberi, che si accumulano nelle cellule come materiale di scarto e inducono il danneggiamento e la distruzione delle cellule appartenenti a pelle e capelli.

La Glicazione

Processo chimico dove le molecole di glucosio presenti nel sangue si legano alle fibre di collagene e di elastina, provocandone indurimento e quindi perdita della naturale elasticità.

Anche altri fattori possono influenzare, o meglio velocizzare, il processo di invecchiamento delle cellule cutanee e dei capelli: una cattiva alimentazione per esempio, problemi ormonali, stress o traumi, abuso di fumo, eccessive esposizioni solari, sono le principali cause di una pelle troppo secca e disidratata o di capelli letteralmente sofferenti, spenti e non affatto sani.

Esistono soluzioni concrete per sconfiggere i segni dell’invecchiamento?

Per ovviare a questo normalissimo, ma allo stesso tempo molto fastidioso, processo fisiologico, molti ricercatori riversano la loro attenzione su nuove possibili cure. Al momento, esistono moltissimi prodotti, facilmente reperibili, mirati a lenire i segni del tempo mediante l’utilizzo di sostanze anti-aging. Mentre negli anni scorsi, la medicina estetica era più concentrata sulla pelle del viso e sui principi attivi utili per sconfiggere rughe e perdita di elasticità e di tonicità, oggi la stessa attenzione è rivolta anche ai capelli e ai trattamenti utili per sconfiggerne o quantomeno arrestarne la caduta.

Uno studio effettuato dalla Dott.ssa Alessandra Camporese, medico e chirurgo estetico, docente alla Scuola Internazionale Di Medicina Estetica di Roma, rivela la forte efficacia di una soluzione da iniettare sul cuoio capelluto per combattere la caduta dei capelli. Tale soluzione è composta da 5 aminoacidi, 6 vitamine del gruppo B, Zinco e Acido Ialuronico libero e gli effetti che comporta sono molto interessanti: cuoio capelluto più idratato, diminuzione della forfora, un miglioramento complessivo sia di bulbo che di fusto pilifero. I capelli analizzati sono stati suddivisi in base alla fasi evolutive del capello: anagen (fase di crescita), catagen (fase di involuzione) e telogen (riposo e caduta del capello) e analizzati prima e 15 giorni dopo le 6 sedute di iniezioni. La conseguenza più evidente di questa metodica di analisi chiamata Wash Test Modificato (WMT) è stata la normalizzazione del bulbo e l’aumento dello spessore del fusto e, di conseguenza, una significativa diminuzione della caduta dei capelli. (fonte Hi.tech Dermo 2, 2016)

In conclusione, è possibile affermare che così come per la pelle, è impossibile fermare il processo di invecchiamento dei capelli; ciò che è possibile ottenere però è sicuramente un rallentamento dello stesso, intervenendo con terapie specifiche di medicina estetica che, donando forza e luminosità ai capelli, ringiovaniscono e migliorano anche la percezione di sé stessi.