Masullo Medical Group

A cura del Dott. Vincenzo Masullo, tratta il problema della Calvizie ed il Trapianto Capelli.

Offerta Promozionale 200x200
 

Ruolo del testosterone nella Calvizie fronto parietale o stempiatura maschile.

L’ alopecia frontoparietale può rappresentare il preludio alla calvizie vera e propria quando aumenta la produzione del diidrotestosterone.


Ruolo-del-testosterone-nella-Calvizie-fronto-parietale-o-stempiatura-maschile

In generale la perdita dei capelli nel maschio è un processo che inizia dapprima con un innalzamento della linea frontale dei capelli  insieme ad un diradamento del vertice, poi subentra un diradamento alle tempie. Nell' alopecia  frontoparietale fisiologica  l'uomo si presenta stempiato ma non calvo e il responsabile di questa azione è il testosterone. L' alopecia frontoparietale può rappresentare il preludio alla calvizie vera e propria quando aumenta la produzione del diidrotestosterone per trasformazione enzimatica su una base ereditaria.

Concludendo, la sola presenza del testosterone è sufficiente a provocare la stempiatura negli uomini, ma non la calvizie vera e propria del vertice che invece è ereditaria e dovuta all'ormone diidrotestosterone. Gli studi scientifici affermano infatti che la sensibilità dei follicoli piliferi agli steroidi sia diversa nelle diverse aree del cuoio capelluto.

Gran parte dei follicoli che si trovano nella zona del vertice presentano una sensibilità al diidrotestosterone, mentre i follicoli sensibili al testosterone abbondano nella zona frontoparietale. I follicoli delle zone basse e della nuca appaiono largamente insensibili agli androgeni. Tutti i follicoli, comunque, hanno bisogno dell'ormone estrone.

Questi risultati trovano applicazione nella terapia contro la caduta dei capelli negli uomini e nelle donne.

All'uomo con alopecia androgenetica vengono prescritti due farmaci inibitori"(finasteride e duasteride ) che vanno ad inibire l'enzima che trasforma il testosterone in diidrotestosterone,  inibendo cioè la caduta conseguente dei capelli.

Ma la stessa terapia nelle donne affette da alopecia carenziale o da telogen effluviuo è inefficacie perché vanno ad inibire il metabolismo di un ormone quasi assente ( nelle donne con valori ormonali normali il testosterone è presente in piccole quantità e la sua trasformazione in diidrotestosterone è irrilevante!). In questi casi la terapia adeguata e efficace è quella topica con estrone o con17-alfaestradiolo.

Quando la donna manifesta una alopecia al vertice e ancor piu'nella zona frontoparietale come nell'uomo allora si dovrà sospettare un'aumento di androgeni,  di testosterone, e nella terapia topica si dovrà usare un suo antagonista cioè lo spironolattone.