Linea frontale del cuoio capelluto. Cos’è e come si delinea

Analizziamo la fisiologia della linea frontale del cuoio capelluto e come si interviene per ripristinarla con il trapianto di capelli FUE.

Pubblicato da Vincenzo Masullo il 6 Settembre 2019
Linea frontale del cuoio capelluto. Cos’è e come si delinea

Possedere una capigliatura folta, oggi sembra essere il desiderio più ricorrente per la maggior parte degli uomini e delle donne sensibili all’estetica. Perciò, il momento in cui una calvizie inizia a manifestarsi e a provocare una massiccia caduta di capelli, sulla linea frontale in primis, potrebbe trasformarsi in un trauma per l’individuo che assiste a un vero e proprio stravolgimento della sua immagine.

Analizziamo, quindi, la fisiologia della linea frontale del cuoio capelluto e come si interviene chirurgicamente per ripristinarla con il trapianto di capelli fue quando la caduta naturale dei capelli, o la calvizie, cominciano a manifestarsi.

Arretramento naturale della linea frontale

Per comprendere l’evoluzione nel tempo della linea frontale, pensiamo ai bambini: all’inizio della loro vita saranno tutti caratterizzati da una linea frontale di forma concava continua e circolare (in figura punto A) senza alcuna punta frontale o laterale.

Con l’avanzare del tempo però, questa linea arretra a poco a poco verso il centro testa e lateralmente, andando a formare una punta frontale al centro della fronte (in figura il punto B), e le due caratteristiche punte laterali delle tempie, collocate al di sopra delle orecchie ma sempre comunque comprese nei confini dell’ideale attaccatura concava dell’età infantile (in figura punti C).

Man mano che la stempiatura fisiologica avanza, si passa dalla linea frontale giovanile concava (A) a quella a quella arretrata adulta (B). Lo stesso accade per i punti C, con i quali si delineano invece le tempie.

Valutando idealmente questi punti e queste linee, è possibile avere un quadro abbastanza definito di come evolve una normale e fisiologica stempiatura negli uomini.

E’ così che, grazie all’arretramento, si passa da una linea frontale concava caratteristica della giovane età a una linea più arretrata, tipica dell’età adulta.

Alla luce di tutto questo, è chiaro che risulta alquanto impossibile, pensare di conservare la stessa attaccatura giovanile anche in età adulta e forse, diventerebbe anche troppo innaturale.

Arretramento Linea Frontale Capelli

Arretramento della linea frontale dovuta al DHT

Quando invece è il DHT (diidrotestosterone) ad agire in regime di calvizie androgenetica, la perdita di capelli sulla linea frontale diventa più veloce e drastica e richiede un intervento esterno per poter tornare alla condizione di partenza.

Come già saprete infatti, la calvizie maschile si diffonde principalmente sull’attaccatura frontale (per poi avanzare verso il centro testa, e poi sul cosiddetto vertex, in gergo la famosa chierica) e perciò l’obiettivo primario in questo caso è ricostruire tutta la linea anteriore per poter ritrovare la perduta armonia del viso.

Come si delinea la nuova linea frontale del cuoio capelluto?

Per poter fare questo, bisogna rivolgersi a specialisti del settore capaci di valutare la situazione attuale in grado di consigliare al meglio il paziente che deve ottenere un risultato quanto più naturale possibile. Può capitare, talvolta, che il paziente voglia tornare ad un’attaccatura fin troppo bassa per la sua età o troppo dritta; in questi casi il vero professionista consiglierà di seguire parametri ben precisi anche se questi vanno contro la volontà del paziente.

Innanzitutto, deve essere evidenziato che esistono dei parametri a riguardo, delle vere e proprie misure anatomiche che ci permettono di non andare oltre la linea originaria dei capelli propri.

Per rispettare tali canoni, il chirurgo esegue il disegno sull’attaccatura dei capelli con un marcatore colorato, per poter dare un’idea al paziente di quello che sarà l’effetto finale in base alla forma del suo viso, alla sua età e all’estensione della calvizie (guardatosi allo specchio, il paziente può chiaramente apportare piccole modifiche in linea con i canoni anatomici del chirurgo). Solo in questo modo è possibile ottenere un buon lavoro, un risultato naturale che duri nel tempo e che sia sempre in armonia col resto del viso.

Una volta decise le misure, le curvature delle tempie e tutti gli altri parametri del caso, si procede con l’intervento chirurgico di trapianto di capelli per ricostruire ex-novo tutta la linea frontale.

Per ottenere una nuova attaccatura naturale e folta, bisogna in primis rispettare la direzione e l’angolazione dei capelli già esistenti, per far sì che non si notino differenze con quelli trapiantati. Un altro accorgimento da adottare riguarda la distribuzione delle unità follicolari. In questa zona, infatti, vanno innestate esclusivamente unità ravvicinate monobulbari (da un solo capello per intenderci), per non ricreare mai quel fastidioso effetto “bambola”, ma garantire un’attaccatura naturale.

Visualizza questa FotoGallery

Quando effettuato correttamente, il trapianto di capelli sulla linea frontale permette ai pazienti di recuperare il giusto rapporto delle proporzioni del viso. Visti frontalmente, il viso e l’espressione di ognuno di noi, sono determinati dalla posizione anatomica dei componenti. Se occhi, orecchie, naso e bocca non possono variare molto in posizione, i capelli della linea frontale invece possono contraddistinguerci gli uni dagli altri.

Questo intervento chirurgico è tra i più richiesti al momento nel mondo della chirurgia estetica poiché definitivamente risolutivo rispetto a un problema così diffuso.

offerta-trapianto-capelli-mob

Promozione 200x200

Offerta promozionale 200x200. Propone di effettuare un vero Trapianto di Capelli FUE su una piccola "Area Test".

Vai all' Offerta
Sei interessato?

Articoli correlati

23 Agosto 2019

Calvizie Maschile: tipologie, cause, effetti e rimedi sia farmacologici che chirugici

La Calvizie Maschile è un fenomeno molto diffuso causato da un'alterazione del normale ciclo...

leggi di più
22 Agosto 2019

Calvizie Giovanile: sintomi, effetti, cause e rimedi

La perdita di capelli è un fenomeno che riguarda sempre più spesso anche i più giovani: dalle...

leggi di più
4 Settembre 2019

Alopecia Areata: tipologie, diagnosi, cause e cure

L'alopecia areata può essere descritta come una patologia infiammatoria non cicatriziale, che si...

leggi di più
Masullo Medical Group

Da oltre 30 anni ci occupiamo di Tricologia e Trapianto di Capelli. Siamo specializzati in Autotrapianto di Capelli con tecnica FUE. Richiedi una visita tricologica completamente gratuita e riacquista con noi la tua sicurezza.